Comunicato stampa finale Aosta Gran San Bernardo 2010

Aosta-Gran San Bernardo: Bruschi-Rigoletto su Lancia Aprilia primi per 6 millesimi.



Aosta 14/6/2010

E' sempre  un appuntamento da non perdere. La 27° edizione dell'Aosta Gran San Bernardo, un tempo gara di velocità in salita ed oggi competizione di regolarità Asi inserita nel prestigioso Supertrofeo Asi, alla vigilia aveva  promesso scintille. Ed è stata di parola. Lo spettacolo offerto dalle circa ottanta auto storche impegnate sulle strade valdostane è stato emozionante con un epilogo che sa quasi dell'incredibile. Bruschi-Rigoletto su Lancia Aprilia hanno vinto  su Passanante-Messina a bordo di una Fiat 1100 103 per soli 6 millesimi. L'equipaggio torinese  scrive così per la terza volta il proprio nome nell'albo d'oro della manifestazione  ben organizzata dal Cameva di Antonio Giornetti. 

L'attesa kermesse si è messa in moto sabato  mattina 12 giugno  con le verifiche sportive ospitate presso l'Hotel Europa di Aosta. Una gustosa buvette ha accolto  i partecipanti in Piazza Chanoux  da dove poi nel primo pomeriggio è stata data la partenza.  Le auto storiche hanno affrontato la  lunga e spettacolare strada dei Salassi; quindi sono salite verso Les Combes- località di villeggiatura che d'estate ospita il Papa. La prima  tappa si è conclusa  ancora in Piazza Chanoux di Aosta. La classifica vedeva il testa Passanante seguito da Bruschi, Perno e Brunetti.


Domenica mattina si è ripresa la marcia da Piazzale Cogne di Aosta;  le auto storiche sono giunte a Nus attraverso una strada panoramica e poi hanno fatto ritorno ad Aosta dove in Piazza Chanoux, come di consueto, hanno disputato due prove di precisione tra due ali di folla. Quindi è iniziata la salita fino a Etroubles e a seguire, dopo una  sosta aperitivo, si è raggiunto il Colle del Gran San Bernardo, ancora innevato,  sede dell'arrivo della gara.  Complessivamente sono state affrontate   50 prove di precisione al centesimo di secondo disseminate su un percorso di 161 chilometri.  Al Gran San Bernardo, con l'applicazione dei coefficienti la classifica finale ha visto  Bruschi precedere Passanante. Buon terzo si è confermato Bruno Perno su Porsche 911 mentre al quarto e quinto posto hanno concluso Crugnola su TR3  A  e Clerici su Porsche 356 SC. Hanno terminato la gara  65 equipaggi degli 81 partiti.


Classifica finale: 1°Bruschi-Rigoletto (Lancia Aprilia), 2° Passanante-Messina (Fiat 1100 103), 3° Perno-Cerrato (Porsche 911), 4° Crugnola-Vida (TR 3A), 5° Clerici-Restelli (Porsche 356 SC), 6° Brunetti-Oneto  (Lancia Fulvia sport), 7° Massara-Schira (Porsche 911), 8° Cavalca-Cavalca (TR 2 sport), 9° Guatelli-Valdata (A 112), 10° Aghem-Conti (BMW 328).



                                                          ufficio stampa


Nanni Cifarelli
348 2642566
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo